LorenzoFerranti_TIC_Aeree_10_[DSC00516] (1)

30.000 presenze, 100 milioni di follower in solo 2 anni e grande attenzione mediatica

La II edizione del TIC Festival di Terni consolida la sua missione e racconta creator e influencer attraverso temi legati a cultura, innovazione e solidarietà.

Si spengono i riflettori sulla seconda edizione del Terni Influencer & Creator Festival ed è tempo di bilanci. La prima edizione del 2023 era stata quella del lancio di un Festival che ancora non esisteva in Italia, questa seconda del suo consolidamento. 

Da questa 3 giorni che ha coinvolto più di 130 ospiti, suddivisi in più di 70 eventi, portiamo in eredità una crescita evidente del progetto TIC Festival, soprattutto se confrontato con la prima edizione: più giorni, più ospiti, più eventi, più stimoli culturali, più progetti, più pubblico.

Tutto questo non sarebbe mai stato possibile senza il supporto da parte della Fondazione CARIT, che ci ha messo nelle condizioni di ideare, lanciare e quest’anno alimentare con ancora più forza questa oasi di cultura, innovazione e solidarietà che è oggi il TIC Festival, rendendola fruibile gratuitamente a tutti i partecipanti.

Coda in Piazza della Repubblica per Angelo Mellone e Alberto Matano - Foto Lorenzo Ferranti

Se lo scorso anno avevamo stimato in 20.000 le presenze, quest’anno, grazie anche ad un’offerta che prevedeva un villaggio street food, in collaborazione con Vitamina C, pensiamo di stimare in almeno 30.000 le presenze totali tra partecipazione agli eventi e semplice passaggio in piazza per godersi l’atmosfera di festa, innovazione e cultura del TIC Festival 2024, con un incremento del 50% rispetto alla passata edizione.

Crescita radicale anche nel “numero di follower” dei nostri ospiti, considerando il loro seguito nelle principali piattaforme social contemporanee: circa 36 milioni di follower l’anno scorso, circa 60 milioni quest’anno, per un Festival che ha quindi già portato idealmente in città circa 100 milioni di follower in soli due anni. Un numero che da solo testimonia le potenzialità del TIC Festival nell’ottica del marketing territoriale e delle opportunità a livello sociale, economico e culturale che numeri del genere possono attivare. In un settore, quello dell’influencer economy, che solo in Italia nell’ultimo anno ha prodotto un volume economico di almeno 500 milioni di euro.

Anteprima "Attacchi d'arte contemporanea" - Foto Matteo Cerza
"Attacchi d'arte contemporanea" con Giovanni Muciaccia - Foto Matteo Cerza

Emozionati di vedere una città viva, attiva, dinamica. Con piazze stracolme di gente, sale pienissime e file ovunque, per ricevere il giusto cocktail tra stimoli culturali e momenti di leggerezza, ossia quanto proposto e attivato ad esempio dagli eventi con Valerio Lundini e Francesco Lancia, Pierpaolo Spollon, Francesco Taverna e il suo Chico, i creator di Case a prima vista, Giovanni Muciaccia, Elena Di Cioccio, Michele Mezzanotte, Alberto Matano e Angelo Mellone, l'immancabile Giorgione con il professor Alberto Grandi, chef Hiro, i gamer amatissimi dai giovanissimi Grax e Gigi, il “momento nonne-nipoti” con nonna Natalina, Iside ed Emanuele Ferrari, il concerto in piazza di Lorenzo e Eugenio degli Eugenio in via di Gioia e tanti altri. Bellissimo vedere tanti studenti e studentesse, il futuro della nostra comunità, prendere parte a questi incontri. Tutto questo conferma che la città ha un grande bisogno di eventi di questo genere e che il TIC può essere una risposta.

"Huston abbiamo un problema!" con David Lazzari e Luca Parmitano - Foto Azzurra Lucchetti

Onorati di mettere il Festival al servizio delle sfide centrali del nostro tempo, come la battaglia per lo psicologo di base, avendo l’onore di ospitare un incontro tra l’astronauta Luca Parmitano e il presidente nazionale dell’Ordine degli Psicologi, David Lazzari; la sensibilizzazione contro ogni forma di conflitto bellico, con le toccanti testimonianze del fotoreporter Alessio Romenzi e della giornalista di guerra Cecilia Sala; o al servizio della ricorrente emergenza donazioni sangue, con un incontro tra i responsabili comunicazione di AVIS Nazionale e l’illustratore Andrea Lorenzon, in arte Cartoni Morti.

Stem Girls, ITT Terni - Foto Giacomo Gianfelici
TIC Awards 2024 al Cinema Politeama Lucioli - Foto Claudio D'Aloia

Il TIC Festival non è solo la sua tre giorni di eventi; è per questo che tra le novità dell’edizione c’è stato il Road2TIC, progetto di marketing territoriale rivolto ai comuni di Orvieto, Amelia, Narni, San Gemini e Arrone; il Progetto vetrine, che ha visto illustratori e artisti professionisti unirsi agli studenti della città per l'abbellimento di più di 40 vetrine; infine i TIC Awards, con ospite speciale Alessandro Beloli di Geopop, premi frutto della collaborazione con tutti gli istituti superiori della città e che ha visto gli studenti e le studentesse del territorio premiare quei creator/influencer che hanno scelto di mettere la loro potenza comunicativa al servizio delle più grandi sfide del nostro tempo. 

Mark Kostabi Terni
Mark Kostabi disegna una vetrina per il TIC Festival 2024 - Foto Nicola Russo

Il TIC è un festival in continua crescita grazie anche alla fiducia da parte di istituzioni come il Ministero della Cultura, il Comune di Terni, la Regione Umbria, la Provincia di Terni, l’Ordine Nazionale degli Psicologi, AVIS nazionale, l’Università per Stranieri di Perugia, il Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa (Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche, Università degli Studi di Milano), Confcommercio Professioni, Confcommercio Terni, l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, AssoInfluencer, Confartigianato Terni. Un ringraziamento speciale va infine a Save The Children, per il supporto.

Grazie anche ai nostri Main sponsor: Birra Warsteiner e Doc Creativity. Tra gli sponsor anche Costa D’Oro e ITS Umbria Academy.

Umbria for the Future, ente organizzatore dell’evento, dà appuntamento al TIC2025, per una terza edizione che si porrà l’obiettivo di consacrare il Terni Influencer & Creator Festival come uno degli eventi culturali di riferimento del settore dell’eventistica italiano per quanto concerne il settore dell’influencer marketing e soprattutto le riflessioni culturali sulle più grandi sfide del nostro tempo.

tic-tg1-2024

Il Tg1 arriva a Terni per documentare il TIC Festival 2024

Il Tg1 arriva a Terni per documentare il TIC Festival 2024, un evento che ha conquistato una rilevanza nazionale senza precedenti. Questa seconda edizione, grazie ad un programma culturale di altissimo livello, ha visto la partecipazione di influencer e creator di spicco, accrescendo l'interesse mediatico verso l'iniziativa. Il Festival, ormai consolidato nel panorama culturale italiano, ha offerto un'eclettica miscela di arte, musica, innovazione e dibattiti, attirando l'attenzione di un vasto pubblico. Il Tg1 ha catturato così l'essenza di questo evento unico, realizzando un servizio che è andato in onda in prime-time nel telegiornale delle 20.00 di domenica. La presenza del Tg1 a Terni testimonia il crescente interesse dei media nazionali per l'innovazione culturale e l'importanza di eventi come il TIC Festival nel promuovere la creatività, l'ispirazione e la divulgazione di temi centrali del nostro tempo.

tic-tg2-2024

Il Tg2 torna a Terni per raccontare la seconda edizione del TIC Festival

Il Tg2 fa ritorno a Terni per raccontare la seconda edizione del TIC Festival 2024, un evento culturale che ha catturato l'attenzione di appassionati e curiosi. Quest'anno, il festival ha nuovamente stupito grazie ad una programmazione ancora più ricca e variegata, coinvolgendo artisti e talent di fama nazionale e con un piano culturale di altissimo livello. Il Tg2 è stato sul posto per cogliere ogni sfumatura del TIC Festival 2024.

ticfestival-2024

Annunciati i primi ospiti della tre giorni di eventi del TIC Festival 2024

Il Terni Influencer & Creator Festival giunge alla sua seconda edizione. Annunciati i primi ospiti dei tre
giorni di eventi che si terranno dal 12 al 14 aprile 2024

Terni, 23 Marzo 2024 - Terni, dal 12 al 14 aprile, tornerà ad essere, per la seconda volta, il palco ufficiale del TIC Festival: un evento organizzato dall'Associazione Culturale Umbria for the Future che sta diventando sempre di più un punto di riferimento nazionale per il mondo degli influencer, dei creator e dell'industria digitale. 

La prima edizione del TIC Festival è stata l’occasione giusta per confrontarsi con creator, pubblico e  addetti ai lavori di un mondo che ha saputo veicolare messaggi e valori importanti che vanno dall’inclusività alla lotta a ogni forma di odio, violenza e discriminazione, dalla sostenibilità al benessere psicologico, tutte tematiche di centrale importanza per il team del TIC Festival e dell’Associazione Culturale Umbria for the Future.

Tre giorni di eventi, di cultura, di forti messaggi circa le principali sfide del nostro tempo, veicolate dalle riflessioni dei creator/influencer che hanno scelto di mettere la loro potenza comunicativa al servizio di grandi cause. Ma non solo, anche musica, food, editoria e intrattenimento. Saranno più di 100 gli ospiti che saranno coinvolti all’interno della seconda edizione del TIC festival, per un’offerta culturale che prevederà più di 75 eventi.

Anche la seconda edizione del TIC Festival sarà all’insegna di una sola condizione: tutti gli eventi, in ogni location, saranno interamente gratuiti. Questo a sottolineare ancora una volta che la cultura deve essere accessibile a tutti e tutte, facendo soprattutto sì che i giovani non abbiano alcun tipo di deterrente nel partecipare a degli eventi che possano arricchirli dal punto di vista umano e culturale.

Svelati, infine, i primi nomi che prenderanno parte a questa seconda edizione: Valerio Lundini, attore, comico, conduttore italiano e star del web; Francesco Taverna, autore e creator che insieme al suo cagnolino Chico ha conquistato il cuore di un vasto pubblico; gli ideatori del fantasy game FantaSanremo; Gianluca Torre e Ida Di Filippo, due dei protagonisti del fenomeno televisivo “Casa a prima vista”; Elena Di Cioccio, per sensibilizzare soprattutto i giovani in materia di HIV, prevenzione e stigma sociale.

Il #TICFESTIVAL2024 sarà anche un evento dove parlare di economia ed evoluzioni del giornalismo contemporaneo con Clara Morelli, autrice di Will Media e la giornalista Marta De Vivo; di inclusione sociale di persone con disabilità con Francesca Cesarini, vincitrice nel 2023 di Italia’s got Talent, e Marco Andriano; di benessere psicologico con lo psicologo e terapeuta Michele Mezzanotte; di storia dell’alimentazione e in generale del settore food con il professor Alberto Grandi, Chef Hiro, Stella Menna, David Nanni e Daniele Rossi

Grande attenzione sarà altresì posta su tematiche quali la regolamentazione dell’influencer economy con una tavola rotonda a riguardo, la lotta ad ogni forma di odio, violenza, discriminazione e bullismo, online e non solo, coinvolgendo l’avvocata Alberta Antonucci, Valentina Tomirotti, Patrizia Falcone e gli scout di Banzaiiii, di divulgazione scientifica ed empowerment femminile con Virginia Benzi, Maura Coniglione, Chiara De Marchi e Chiara Pacchioli (@generazioneSTEM). 

Spazio infine anche alla musica con la presenza di Eugenio Cesaro e Lorenzo Federici (Eugenio in via Di Gioia), di momenti di art attack con Giovanni Muciaccia, di meme e attivismo con i creatori del progetto Ugolize, di poesia con Davide Avolio, di mondo delle due ruote con il campione di motociclismo Danilo Petrucci, di viaggio, lotta ai cambiamenti climatici e rapporto uomo-natura con Lorenzo Barone e l’attivista Greta Volpi.

Per conoscere tutti gli ospiti della seconda edizione del TIC FESTIVAL e rimanere aggiornati su tutte le novità che saranno via via comunicate nei prossimi giorni, si può visitare il sito www.ticfestival.it o seguire i vari profili social dell’evento tramite l’account @tic_festival

Main sponsor dell’evento: Warsteiner. Ad arricchire la proposta degli ospiti sopracitati, ci sarà un villaggio street food and beverage con un palco per concerti e talk, frutto della partnership con Vitamina C. Tra gli sponsor anche Costa D’Oro e DOC Creativity.

Un ringraziamento speciale va a chi ha creduto sin dall’inizio nel progetto e reso possibile anche la seconda edizione del festival, ovvero la Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni. Grazie al patrocinio e supporto del Ministero della Cultura, del Comune di Terni, della Regione Umbria, della Provincia di Terni, dell’Ordine Nazionale degli Psicologi, di AVIS nazionale, dell’Università per Stranieri di Perugia, del Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa (Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche, Università degli Studi di Milano), di Confcommercio Professioni, dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, di Confartigianato Terni. Un ringraziamento speciale va infine a Save The Children, per il supporto.

road2TIC

TIC Festival, prepariamoci alle novità: in arrivo quest'anno il Road2TIC

Alla sua seconda edizione si affiancherà il RoatTIC, progetto di influencer marketing che accompagnerà il Festival del 2024, come un vero e proprio spin-off, dedicato alla promozione turistica della provincia di Terni e dell'Umbria.

I protagonisti, influencer appartenenti ad ambiti differenti, partecipano a un viaggio itinerante, ispirato al format di Pechino Express, il cui obbiettivo è quello di raggiungere il festival.

Durante il percorso, i talent dovranno attraversare alcuni dei borghi più belli dell'Umbria e prendere parte a sfide legate alle attività sportive e culturali che si possono fare, visitando la regione, quali: sport outdoor - come il rafting - produzione e degustazione di cibo locale, con ospiti del posto e molto altro.

Lo scopo del progetto è quello di promuovere l'Umbria come regione dedita al turismo, non solo tradizionale storico artistico, ma anche avventuroso, enogastronomico, agrituristico con un'ampia offerta di esperienze da vivere.

Ma non solo questo. L'altro target del progetto è infatti favorire la creazione di collaborazioni con le realtà locali, incoraggiando sinergie e co-branding per valorizzare l'Umbria, come destinazione aperta e avventurosa, tramite la realizzazione di contenuti.

Vediamo insieme l'itinerario del Road2TIC..

Tappa 1/5: si parte da Orvieto il 19 marzo con numerose proposte. La sfida di esecuzione musicale grazie ai tamburini del corteo storico, l'esplorazione dei luoghi storici della città e la missione per portare in salvo il vino Orvieto tra Pozzo di San Patrizio e Orvieto sotterranea. Si conclude in bellezza con il pranzo e la cena a base dei prodotti tipici della città di Orvieto.

Road2TIC Orvieto
Foto Andrea Santini Ph.

Tappa 2/5: si procede con Amelia dove ci aspetta la caccia ai misteri del posto. Colonna sonora? Il rombo dei motori delle macchine d'epoca a bordo delle quali si salirà per la visita dei principali punti di interesse della città (Porta Romana, Museo Scuderia Traguardo, Museo e Germanico, Palazzo Petrignani, Cisterne romane, Duomo e Torre). Il tempo di pranzare da Vitto con i prodotti tipici del territorio e ci aspetta il cammino del Germanico. Dopo la cena presso l'Agriturismo Tara l'atmosfera si fa più misteriosa che mai al Blind tasting, grazie alla collaborazione con Amerino Festival.

Foto Andrea Santini Ph.

Tappa 3/5: la terza giornata Narni ci sfida con un hike competitivo lungo il percorso delle Gole del Nera fino a Stifone, per rifocillarsi poi in Hostaria con giochi legati alla tradizione goliardica. Il pomeriggio sarà dedicato all'esplorazione dei siti storici sotto la guida di un "Cicerone" per risolvere gli enigmi a questi luoghi connessi.

Foto Andrea Santini Ph.

Tappa 4/5: il 22 marzo tocca a San Gemini. Si parte con l'esplorazione interattiva delle caratteristiche geologhe dell'Umbria con Geolab a cui seguirà un pranzo veloce al Torchio per conoscere i prodotti della tradizione. Poi un'esperienza unica: a lezione dagli sbandieratori della Giostra dell'Arme, chi farà la migliore coreografia con bandiera? Non vi basta? Rimanete allora per la preparazione della pasta fresca con le picchiarellare delle taverne sangeminesi e cena al Torchio.

Foto Andrea Santini Ph.

Tappa 5/5: ultimo giorno, si chiude in bellezza con Arrone. Dopo un giro sulle bici brandizzate del Comune con un Cicerone d'eccezione, il Sindaco della città, si potrà provare il brivido del rafting (soft). Dopo un pranzo itinerante tra le aziende tipiche del territorio e l'esperienza ludica con i campanari del paese il Road2TIC qui si conclude.

Foto Andrea Santini Ph.

Per essere aggiornati in tempo reale sul programma e tutte le iniziative della manifestazione vi invitiamo a visitare il sito www.ticfestival.it e le pagine social: https://www.instagram.com/tic_festival/ 

https://www.facebook.com/ticfestival,https://www.linkedin.com/company/tic-terni-influencer-creators-festival/ e https://www.tiktok.com/@tic_festival 

kostabi-terni

TIC Festival annuncia il ritorno di VETRINE, il progetto riuscitissimo della prima edizione

Dal 12 al 14 aprile 2024 atterra sul pianeta ternano la seconda edizione del TIC Festival.

Tra i progetti di quest’anno, il TIC Festival è lieto di riportare Vetrine che ha superato il test della prima edizione a pieni voti. Tra le meravigliose esposizioni si ricordano “Style me HAPPY”, “CHANGE YOUR LIFE” e “Abbiamo tutti i nostri MOSTRI, offrigli un caffè!”.

Il progetto porterà alla scoperta del centro storico di Terni, abbellito per l’occasione dagli artisti che collaboreranno a rendere la città parte integrante del Festival.   

L’effetto finale sarà quello di impreziosire la città con opere uniche ed estemporanee, contribuendo a rendere la città protagonista e parte integrante del Festival, sottolineando nuovamente quanto il territorio sia di importanza centrale per il TIC.

Una città viva, colorata e partecipe grazie all’unione di intenti tra le oltre 20 location che hanno aderito all’iniziativa, sparse per il centro storico della città, e i più di 15 artisti. 

Vetrine è un progetto che offre visibilità alle attività che collaboreranno con il Festival grazie al pubblico che esso attira; i locali diventeranno quindi parte del festival e saranno coprotagonisti delle varie attrazioni di questa edizione. 

La proposta dei ragazzi del TIC rappresenta non solo un nitido flusso di inventiva che parte direttamente dalle mani degli artisti ma è anche un valore aggiunto per i commercianti. Ennesima conferma del fatto che, più in generale, il mondo dei content creator (400 milioni € in Italia secondo gli studi de Il Sole 24Ore) si comporta come un’economia circolare, che se sfruttata e ben gestita può far beneficiare della sua crescita anche altri settori economici. Nel mercato globale dell’influencer marketing ha più che raddoppiato le sue dimensioni dal 2019 e nel 2023 il mercato è stato stimato ad un record di 21,1 miliardi di dollari statunitensi.

VETRINE è allora un’opportunità unica per poter ammirare gli universi creativi di tanti artisti affermati provenienti da tutta Italia, ma non solo. Sarà l’occasione anche per i talent più emergenti di mettersi in gioco con un’operazione originale di abbellimento del centro città.  

A questo si aggiungeranno vere e proprie chicche, come i cinque i Live Show di Vetrine in cui il pubblico potrà assistere in diretta alle creazioni degli artisti nelle location selezionate.

Per essere aggiornati in tempo reale sul programma e tutte le iniziative della manifestazione vi invitiamo a visitare il sito www.ticfestival.it e le pagine social: https://www.instagram.com/tic_festival/

https://www.facebook.com/ticfestival, https://www.linkedin.com/company/tic-terni-influencer-creators-festival/ e https://www.tiktok.com/@tic_festival

tic-in-numeri

Il successo della prima edizione del “Terni Influencer & Creator Festival”

Il Festival in numeri

La prima edizione del Terni Influencer & Creator Festival ha coinvolto 100 ospiti, i quali, suddivisi in 60 eventi dislocati in ben 9 location differenti, hanno prodotto ben 100 ore di contenuti culturali e di intrattenimento. Gli ospiti coinvolti sommano insieme, nelle principali 4 piattaforme digitali utilizzate dai cittadini oggi (ossia Facebook, Instagram, YouTube e TikTok) ben 36 milioni di follower. Al contempo, gli eventi, realizzati tutti nel centro città, hanno fatto contare circa 20.000 ingressi nell’arco dei 3 giorni.

Un Festival Culturale

Il Festival nasce per mettere la potenza comunicativa di influencer e creator al servizio delle grandi sfide della nostra società contemporanea, come la lotta al cambiamento climatico e a ogni forma di odio e discriminazione, l’empowerment femminile, l’inclusione sociale di persone con disabilità o l’introduzione della figura dello psicologo di base. Non a caso, il claim del festival per questa prima edizione è stato “Cambiamo il Mondo un Post alla Volta”. Tutto questo si è concretamente trasformato nella realizzazione di panel e contenuti, compresa la presentazione di ben 12 libri, in grado di fornire momenti di riflessione, financo di advocacy, coinvolgendo stimati e competenti relatori in materia.

Un Festival pop

Sempre nell’ottica di proporre degli eventi in grado di fornire momenti di riflessione, il Festival ha avuto anche una forte componente pop, testimoniata da momenti di intrattenimento come la realizzazione di concerti o di attività di street art. Inoltre, fin dalla prima edizione sono stati coinvolti alcuni dei nomi di punta di varie categorie, come Massimiliano (Max) Mariola, Giorgio Barchiesi e Ruben Bondì (tre tra i principali influencer e creator italiani nel settore del food), Vincenzo Schettini e Andrea Moccia (due tra i principali divulgatori scientifici digitali del momento), Carolina Benvenga (la più amata cantautrice e volto noto della Rai per l’intrattenimento dei bambini, i cui video su YouTube hanno poi recentemente raggiunto ben 1 miliardo di visualizzazioni) oppure Serena Codato e Francesco Panarella (un attore e un’attrice della serie TV del momento, Mare Fuori). 

Un Festival per le scuole

Il Festival si è inoltre posto anche l’obiettivo di fornire in particolar modo agli studenti e alle studentesse della città dei contenuti e delle attività a loro riservate in grado di farli riflettere a fondo sul ruolo e sugli effetti di quegli ambienti mediali, come i social media, che frequentano continuamente nel loro quotidiano. Dedicati agli studenti e alle studentesse degli istituti superiori di Terni, sono stati realizzati ben 11 incontri su tematiche quali il fenomeno dei virtual influencer e l’intelligenza artificiale, il rapporto tra sport e disabilità, nuove forme di formazione ed apprendimento, empowerment femminile o un intero convegno accademico in materia di “influencer, creator e società”, che ha coinvolto tra i più importanti docenti universitari esperti in materia e provenienti da ben 8 atenei differenti.  

La potenza comunicativa del Festival 

La prima edizione del Terni Influencer & Creator Festival si è inoltre caratterizzata per la capacità di attivare dei numeri a livello comunicativo molto rilevanti, soprattutto in ottica crossmediale. In primis, la somma dei follower degli ospiti presenti ha raggiunto il valore di 36 milioni, così suddivisi tra le 4 piattaforme prese in considerazione: TikTok 16 milioni di follower, Instagram 8,5 milioni, Facebook e YouTube 6 milioni. 

Numeri molto consistenti provengono inoltre dalle persone che hanno fisicamente popolato i 60 eventi realizzati durante la tre giorni del Festival. Le nostre stime attestano a circa 20.000 il numero di partecipanti in presenza, trasportando così per un weekend il mondo digitale in incontri di persona dove poter conoscere e dialogare a tu per tu con i propri creator e influencer preferiti e stimati.

Il Festival ha altresì destato grandissimo interesse nella stampa. Ogni tipo di media ha infatti dedicato molta attenzione al nostro evento, sia prima, sia durante, sia dopo la sua realizzazione. L’attenzione, inoltre, non ha riguardato unicamente i media locali e regionali, che hanno coperto l’evento in ogni loro componente (carta stampata, televisione, radio, portali online, profili social, etc.), ma anche e soprattutto la stampa nazionale, si vedano dei servizi su due dei principali tg nazionali, come il TG2 e SkyTG24.

Un Festival nazionale

Uno dei tratti che ha caratterizzato il Terni Influencer & Creator Festival è stato sicuramente il suo essere a tutti gli effetti un evento nazionale, in grado di coinvolgere creator e influencer da tutto il paese, con anche degli ospiti provenienti dall’estero. Essendo però la prima edizione di un Festival localizzato a Terni, quindi in Umbria, si è deciso di valorizzare al meglio il nostro territorio, includendo moltissimi influencer e creator non solo ternani, ma appunto provenienti da tutto il territorio regionale, dando quindi grande rilevanza alle eccellenze del nostro territorio all’interno di questo settore.

Il tratto nazionale che caratterizza il Festival non riguarda però unicamente la platea degli ospiti coinvolti, ma anche lo staff all’interno della sua organizzazione. Accanto a una base di volontari prettamente ternani, hanno infatti collaborato con il Festival tantissimi e tantissime volontari e volontarie provenienti non solo da tutta l’Umbria, ma da tante altre regioni. Tutto questo è stato possibile anche grazie all’attivazione di partnership con due dipartimenti differenti, come quello di Scienze Politiche dell’Università di Perugia e quello di Scienze Sociali e Politiche dell’Università di Milano.

La promozione del territorio tramite il Festival

Gli ospiti di questa prima edizione hanno attivato una promozione del brand “Terni” in almeno tre macro-fasi, ossia prima, durante e dopo il Festival. Di conseguenza, hanno prodotto una ripetuta e spontanea promozione turistica del centro storico della città di Terni, di alcune delle attrazioni turistiche maggiormente note del territorio, come la Cascata delle Marmore, oppure, pubblicando contenuti relativi ai piatti e prodotti tipici locali, di eccellenze culinarie locali come il pampepato o le ciriole.  

Inoltre, frequentando il territorio, gli ospiti hanno avuto modo di fare promozione ad alcune attività commerciali cittadine, attivando un effetto promozionale moltiplicatore dettato unicamente dalla loro presenza fisica sul territorio. Allo stesso modo, è sempre più comune vedere singoli influencer partecipare ad attività promozionali in territori limitrofi alla città di Terni, rendendo quindi il Terni Influencer & Creator Festival un evento in grado di alimentare ancora di più la consapevolezza di quanto gli influencer e i creator possano oggi, non solo per la città di Terni, ma per tutto il territorio provinciale e regionale, rappresentare un volano di sviluppo nell’ottica del marketing territoriale. 

Road To #TIC2024

Vista l’ottima risposta ricevuta a seguito di questa prima edizione da parte di ogni sua componente, e ritenendo il Terni Influencer & Creator Festival un evento in grado di offrire una significativa e strutturale opportunità di sviluppo per la città e il territorio, l’Associazione Umbria for the Future ha immediatamente iniziato a porre le basi per la concreta organizzazione della seconda edizione, che ipotizziamo di realizzare sempre nello stesso periodo dell’anno.

Come associazione culturale nata proprio con l’obiettivo di donare alla città una nuova opportunità di sviluppo economico, sociale e culturale, in grado soprattutto di contribuire alla capacità del territorio di rinnovarsi e reinventarsi, costruendo così una nuova identità in grado di farle vincere le sfide che l’attendono nei prossimi anni, siamo ancora più convinti che trasformare Terni anche nella “città dei creator e degli influencer”, in un territorio dove almeno una volta l’anno i più stimati e famosi esponenti di questo settore convergono in Umbria proprio per raccontarsi e fare rete, possa rappresentare un’occasione di sicuro valore e prospettiva
Come espresso da Francesco Lancia durante la serata di apertura del Festival presso il Cinema Politeama, il Terni Influencer & Creator Festival ha tutte le carte in regola per trasformarsi in quello che è stato il Lucca Comics & Games per la città di Lucca, ossia un evento in grado di caratterizzare un intero territorio, dandogli una rilevanza nel panorama eventistico non solo nazionale, bensì internazionale, da più di 50 anni.

tg2

Il Tg2 a Terni per il TIC Festival 2023

Come si diventa popolare sui social e quali responsabilità comporta avere decine di migliaia di follower? Questa è una delle tante domande a cui il TIC Festival, già nella sua prima edizione, ha cercato di dare risposta durante i panel, gli incontri ed i dibattiti che si sono succeduti durante la 3 giorni del primo festival completamente dedicato ad Influencer e Creator.

tic-logo_white

TIC Festival 2024

Terni
12-14 Aprile 2024

Con il contributo di

logo-fondazione_white

Organizzato da

logo-umbria-for-the-future_vector_white

© 2020-2024 Ass. Culturale Umbria for the Future - P. IVA 01665340558 - Riservato ogni diritto ed utilizzo

Privacy - Note legali - Uso dei Cookie - Web by Cooldesign